Stampa
Categoria: appalti pubblici

L'art. 89, comma 3, d.lgs. 50/2016, che in ossequio al favor partecipationis prevede che la stazione appaltante "impone all'operatore economico di sostituire i soggetti che non soddisfano un pertinente criterio di selezione o per i quali sussistono motivi obbligatori di esclusione", attribuisce alla stessa non una facoltà ma un preciso obbligo connesso alla verifica dei requisiti generali e speciali.


TAR Lazio, Sez. III Roma, sent. 4/10/2017 / 27/10/2017, n. 10763 - Sull'onere della stazione appaltante di invitare l'ausiliata alla sostituzione della ditta ausiliaria carente dei requisiti di partecipazione